logo-verlag-st-peterChiesa parrocchiale cittadina St. Jakob di Villaco

ÜbersichtSt. Jakob di Villaco
Benvenuti:

La chiesa parrocchiale St. Jakob di Villaco è una delle chiese più importanti della regione, sia dal punto di vista artistico che da quello storico-culturale. Vanta la protezione di ben due patroni: San Giacomo il Maggiore (tra l’altro protettore dei pellegrini) e San Lorenzo (anche patrono dei cuochi). Vistandola ci si ritrova immersi in un’atmosfera tutta particolare, e si avrà l’occasione di seguire le tracce dell’avvincente e antica storia della città e dei suoi abitanti.
Villaco sorge al margine occidentale del bacino di Klagenfurt, e con i suoi 60.000 abitanti è la seconda città della Carinzia in ordine di grandezza. In qualità di importante nodo stradale di collegamento sia per l’Austria che per la zona alpino-adriatica, Villaco ha da sempre rivestito una grande importanza interregionale. Questa accogliente cittadina, sorta presso la confluenza dei due fiumi Zeglia e Drava, offre numerose attrazioni turistiche culturali, oltre che un paesaggio naturale di particolare interesse.

Panoramica storica

La prima citazione storica documentata della chiesa di St. Jakob, uno dei più significativi monumenti architettonici della Carinzia, risale al lontano 1136. Si presume che la sua realizzazione sia antecedente all’anno 1100, ma non è noto chi ne ordinò la costruzione. La bella chiesa di St. Jakob, definita “parrocchia” per la prima volta nel 1311 e sostenuta da numerose donazioni, appartenne, come tutte le chiese situate a sud della Drava, al patriarcato di Aquileia fino al 1751, all’arcidiocesi di Görz fino al 1787, e da allora ad oggi alla diocesi di Gurk.

» Per saperne di più ...

Storia della costruzione

Sotto la chiesa attuale sono stati trovati resti di antiche mura: ne è scaturita la ricerca di due edifici antecedenti. Il ritrovamento di piccoli anelli anticamente usati per ornaretesta e tempie (arredi funebri) fanno supporre che già nel IX/X secolo esistesse un primo cimitero con chiesa annessa. Gli scavi recenti potrebbero cambiare quella che, finora, è stata ritenuta la storia della chiesa di Villaco.

» Per saperne di più ...

Descrizione della costruzione

Sita su un rialzo sopra la piazza principale della città, la struttura gotica della chiesa si staglia verso l’alto con il suo imponente campanile occidentale. La chiesa a sala con tre navate sorprende per le generose dimensioni del suo interno, di particolare ampiezza. La volta presenta marcati costoloni a rete e ricurvi, che collegano le tre navate in un’unica, spaziosa sala. Il nome del costruttore non è noto, si possono però notare delle analogie con l’opera del noto costruttore Hans von Burghausen.

» Per saperne di più ...

Giro turistico della chiesa

L’attenzione del visitatore viene subito richiamata dall’altare maggiore in stile barocco (1784/85),che si inserisce in modo particolarmente armonioso nel coro gotico. Il pulpito in pietra, realizzato nel 1555 daGallus Seliger, scultore di Judenburg, è un’opera d’arte che testimonia il “periodo del protestantesimo” vissuto dalla Carinzia. Le svariate cappelle, le vetrate colorate e i suggestivi affreschi presentano tutti una qualità artistica davvero elevata.

» Per saperne di più ...

I patroni della chiesa

» Per saperne di più ...

Galleria fotografica

» Per saperne di più ...